Il galateo del matrimonio: come ripartire le spese

Non so oggigiorno quanti ancora seguano il galateo del matrimonio pero’ a parer mio è sempre bene tenere a mente come si dovrebbero fare le cose, salvo poi decidere come piu’ vi piace.

Parliamo in questo caso come ripartire le spese del matrimonio, ovvero chi paga cosa.

La famiglia dello sposo dovrebbe provvedere a:

  • acquisto della casa e spese dell’arredamento
  • automobile per accompagnare i testimoni dello sposo
  • bouquet della sposa
  • le fedi nuziali
  • il viaggio di nozze

La famiglia della sposa invece dovrebbe provvedere a:

  • le partecipazioni e gli inviti
  • bomboniere per invitati e testimoni
  • confetti da distribuire ai conoscenti
  • il corredo della casa
  • spese per la cerimonia in comune o in chiesa (incluse di addobbi floreali, musica, offerta per la chiesa)
  • il ricevimento
  • il fotografo
  • la musica
  • automobile per la sposa, i testimoni della sposa e gli eventuali ospiti di riguardo

Se non sapete quindi come ripartire le spese potete sempre rifarvi al galateo.

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Vincenzo Monti Wedding

Ieri sera sono andata in Via Vincenzo Monti  a Milano dove si teneva la notte bianca per il Wedding. Vetrine allestite con motivi matrimoniali e tanti operatori del settore che presentavano le loro idee…

Di una in particolare mi sono innamorata, prealtro già adocchiata in Fiera a Castelbarco… Ne parlero’ dettagliatamente nei prossimi giorni. Per ora voglio postare qualche fotina fatta con il mio cellulare (mi rendo conto che la resa non è ottimale) di un paio di cosine che mi hanno colpito… Soprattutto la torta con le ciliegie 🙂 )

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Vincenzo Monti Wedding

Eva D’Angiola
logo the weddingeve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Chocolate-Swirl Gingerbread

Questa interessante torta combina il gusto del cioccolato con quello delle spezie. E’ davvero facile da fare… Se volete cimentatevi e ditemi come è venuta.

Ingredienti:

  • 1/2 tazza burro , oltre ad altro burro per la teglia
  • 1 tazza e 1/2 di farina per tutti gli usi
  • 1/2 tazza di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino e mezzo di zenzero in polvere
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1/4 di cucchiaino di sale
  • 1/8 di cucchiaino di pepe nero
  • 1/8 di cucchiaino di chiodi di garofano
  • 1/2 tazza di acqua
  • 1/2 tazza di melassa
  • 1 uovo grande, leggermente sbattuto
  • 60 grammi di cioccolato fondente, fuso e leggermente raffreddato

indicazioni

Preriscaldate il forno a 175 gradi. Imburrate una teglia quadrata per torte.

In una ciotola unite la farina, lo zucchero di canna, lo zenzero, il lievito, il sale, il pepe ed i  chiodi di garofano.
Fate sciogliere il burro a bagnomaria in una piccola casseruola a fuoco medio, versatelo poi nella ciotola con il  composto degli ingredienti secchi  e mescolate fino a quando non risulta liscio. Aggiungete la melassa e l’uovo e continuate a mescolare.
Versate metà dell’impasto nella teglia preparata. Con un cucchiaio irrorate la metà del cioccolato sopra la pastella. Versate il rimanente impasto sulla parte superiore ed infine irrorate il cioccolato restante sopra la pastella con un motivo decorativo.
Inserite la torta nel forno e fatela cuocere per circa 30 minuti, in ogni caso fino a quando uno stecchino inserito al centro della torta non esce pulito.

Eva D’Angiola
logo the weddingeve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

L’arte del ricevere: la merenda

The WeddingEve - Wedding Planner MilanoIn genere la merenda è un momento deliziosamente collegato all’infanzia. Puo’ essere invece un momento da condividere anche con i nostri ospiti.

Ci sono diversi modi di organizzarla, potete essere piu’ formali oppure conviviali. In ogni caso vi raccomando di curare ogni aspetto.

Se volete essere formali potete elegantemente optare per degli inviti scritti, in questo caso pero’ dovete darli con almeno tre settimane di anticipo. Mi raccomando siate chiari indicando che si tratta di una “merenda” e magari anche dove (per esempio in giardino, terrazza, in casa o davanti al camino). Questo suggerirà ai vostri ospiti il dress code da adottare.

Intonare la decorazione al cibo è sempre una buona idea, soprattutto se il comune denominatore della nostra merenda è un colore in particolare. Per esempio se puntiamo sul rosa possiamo preparare delle fragole o dei frutti di bosco, dei frappè di frutti rossi o alla rosa, una charlotte di frutti di bosco. E poi ancora cupcakes decorati con creme rosa, biscotti, macaron e così via…

Questo ovviamente nel caso del rosa, ma potete puntare anche alla crema o al cioccolato e basare la vostra merenda sui due colori.

Bisogna pensare prima di tutto alla decorazione della tavola: tovaglie e tovaglioli, mazzetti di fiori. Poi ancora decorazioni che riprendano il colore ispiratore della nostra merenda. Se avete delle belle stoviglie potete anche scompagnarle creando l’effetto d’insieme di una bella collezione. In una merenda potete usare coppette e bicchierini di servizi differenti, decisamente piu’ simpatico che presentare tutto su dei piatti uguali. Le coppe di champagne sono ideali per servire una macedonia o delle mousse.

88038767_7182731226_03fa2e7622_c

Per una merenda non è  indispensabile sedersi intorno ad una tavola, puo’ andare bene anche il salotto o delle panchette in giardino che accoglieranno benissimo i vostri ospiti.  Dovete ovviamente assicurarvi che i cibi si possano consumare tranquillamente con una sola posata e disporre di un tavolino molto grande o diversi tipi di tavolini per fare in modo che ognuno possa avere un’adeguata base di appoggio sia per il cibo che andrete ad offrire sia per le bevande o i piattini.

Disponete il tutto su diversi vassoi che vi aiuteranno a trasportare le varie pietanze o bevande e le terranno anche ben distinte agli occhi degli ospiti. Ovviamente saranno indispensabili anche per sparecchiare.

I fiori creeranno la giusta atmosfera a patto di non sceglierli con profumi troppo intensi – questo vale anche in caso di altri pasti – per fare in modo che l’effluvio non interferisca con quello dei piatti.

Cosa potete preparare? La scelta in realtà è infinita: potete optare per dei tramezzini finemente farciti per accontentare chi ama il salato, poi potete preparare delle torte, pasticcini, biscotti di pasta frolla, frutta fresca tagliata, tartellette, ma anche sorbetti in estate. Le bevande ovviamente saranno dei succhi di frutta ma anche thè, caffè e cioccolata calda (in inverno). Il caffè potete comodamente prepararlo prima e conservarlo in un termos prima di servirlo versandolo in un’apposita caraffa. Lo stesso vale per l’acqua calda per preparare il the.

styled-wedding-beaux-arts-tea-time-monique-lhuillier-santa-barbara-chic-flowers-table-setting-24.original    Teatablecenterpiece

Io adoro preparare dei piccoli doni per gli ospiti. Nel caso di una merenda potrebbe essere interessante confezionare dei graziosi pacchetti con dei biscotti da the oppure delle confezioni con delle miscele particolari di the o caffè. Risulteranno molto graditi ai vostri ospiti purchè curate nella presentazione.

Eva D’Angiola

logo the weddingeve

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it

Temi per il matrimonio: il rosa

Il rosa suggerisce romanticismo, non si puo’ negare. Anche se puo’ sembrarvi troppo lezioso opportunamente abbinato, magari al bordeaux, puo’ risultare elegante ma anche romantico.

Certo un colore di questo tipo si presta in diversi tipi di contesto. Io lo trovo perfetto per il castello ma non vedo in realtà limiti. Anche in un contesto moderno puo’ funzionare da contrasto.

Cominciamo ovviamente dalle partecipazioni, per esempio su www.etsy.com potete trovare delle cosine interessanti:

Questa l’ho trovata su www.lightinthebox.com

Ovviamente anche i vestiti da sposa possono risultare romantici e molto chic del resto il rosa è largamente usato per gli abiti:

tumblr_m62iyjh0611rxhc01o1_500

sareh-nouri-pink-wedding-dress-sprng-2013-sophie

pink-wedding-dresses-spring-2013-015

pink-wedding-dresses-3 Pink-Wedding-Dress-10230- alita-graham-pink-wedding-dress

Passiamo alle decorazioni. Io adoro le ghirlande che, opportunamente sistemate, possono valorizzare gli ambienti dell’evento

ms_pink_pompom_garland

il_fullxfull.386876477_qdqp (1)

MaineWeddingsAldaWhitePineHotPinkGarlandCatholicFloristsMidcoastcamdenBelfastRockportBonnieHarrisonPhotography

Anche i centrotavola devono essere abbinati al tema del matrimonio, cosa ne pensate di questi?

wft1

wd104284_win09_vases395l_xl

timthumb

pink-submerged-centerpiece

mws1981_travel09_mg_9584_bahamas_xl

mwa103587_wi08_tablev_xl

mwa_spr10_cherry5_xl

mwd103565_spr08_centerpiece_xl

mwd103584_spr08_ctrpiece_01_xl

leslie-randy-realwedding-0311-426_xl

Direi che questa tavola è “esagerata” nell’allestimento, ma al tempo stesso molto suggestiva

hot-pink-garden-wedding-decors-red-roses-and-diamond-garland-acrylic-crystal-beads-wedding-centerpiece-kirmizi-guller-ve-kristallerle-suslu-dugun-masalari-kir-ve-bahce-dugunleri courtney-jose-sum11mwds107200_1478_vert

a99938_spr03_mirror_xl

a101097_win05_palepink_xl

Trovo deliziosa questa tovaglia, sembra un morbido tappeto di rose…

16887_img_4326_edit_1343333656_224

Ora pensiamo alle torte

wedding_cake_round_pink_4390

Unique-pink-wedding-cake

pretty-pink-wedding-cake

pink-wedding-cake-15

pink ombre hearts cake

pink_bridal_shower_07

6a00e550f9283e88330120a94f1d2e970b-350wi (1)

Infine la confettata, che rispetta rigorosamente il vostro colore tema…

Pink-Buffet-1024x796

Pink-crystal-wedding

Eva D’Angiola
logo the weddingeve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Peanut Butter-Chocolate Chip Oatmeal Cookies

Peanut Butter-Chocolate Chip Oatmeal Cookies

Questa ricetta è un po’ particolare, combina il gusto dell’avena a quella del burro di arachidi, delle arachidi salate e del cioccolato fondente. I biscotti si accompagnano benissimo con il latte freddo.

Ingredienti

  • 3 tazze di fiocchi d’avena
  • 1/3 di tazza di farina integrale
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1/2 cucchiaino di sale grosso
  • 1 tazza di zucchero di canna
  • 1 tazza di zucchero semolato
  • 1 tazza di burro non salato, ammorbidito
  • 1/2 tazza di burro di arachidi naturale
  • 2 uova grandi
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia puro
  • 2 tazze di arachidi salate intere
  • 2 tazze di goccie di cioccolato fondente

Preparazione

Preriscaldate il forno a 175  gradi. Mescolate insieme l’avena, la farina, il bicarbonato, il lievito ed il sale in una ciotola, mettetela poi da parte.
In un mixer inserite i due tipi di zucchero, il burro, il burro di arachidi. Mescolare a velocità media fino a che non diventa chiaro e spumoso, poi aggiungere e mescolate le uova e l’estratto di vaniglia.
Ridurre la velocità  ed aggiungete il composto di avena. Continuate a mescolare fino a che non risulta tutto ben amalgamato. Infine aggiungete e mescolate al composto le arachidi e le gocce di cioccolato.
Utilizzate un dosatore per gelato per formare delle palline con la pastella e lasciatele cadere su delle teglie rivestite di carta forno ben distanziate.
Cuocete i biscotti nel forno, girandoli a metà cottura, fino a doratura – circa 13/15 minuti. Sfornate le teglie e lasciate raffreddare i biscotti per 5 minuti, poi trasferiteli su una griglia e lasciateli raffreddare completamente.

I biscotti possono essere conservati in contenitori ermetici a temperatura ambiente fino a due giorni.

Eva D’Angiola
logo the weddingeve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Idee regalo: Chocolate Pecan Toffee

Toffee

Carina questa idea per un regalo da fare ai vostri ospiti. Sono quadrotti di cioccolato, mou e noci pecan. Confezionate singolarmente con carta velina e presentate in una scatolina di legno con un bel nastro colorato sono un delizioso regalo da fare ai vostri ospiti.

Source: Martha Stewart Living, December/January 1995/1996

Ingredienti:

  • 450 grammi di burro tagliato a pezzetti
  • 1/4 di tazza di  sciroppo di mais
  • 2 tazze e 1/2  di zucchero
  • 450 grammi di cioccolato fondente, tagliato in piccoli pezzi
  • 3 tazze di noci pecan, tritate molto fine e setacciate per rimuovere la polvere fine
  • Olio vegetale spray in dispenser spray da cucina

Preparazione:

Spruzzate su tre teglie di circa 40 per 30 cm l’olio vegetale.

In una casseruola pesante unite il burro , 1/2 tazza di acqua, lo sciroppo di mais e lo zucchero. Inserite nella casseruola un termometro per dolci e portate ad ebollizione a fuoco alto mescolando con un cucchiaio di legno. Continuate a mescolare fino a quando miscela si addensa, circa 2 minuti. Lavate i lati della padella con un pennello da cucina imbevuto di acqua per eliminare i cristalli di zucchero. Ridurre il fuoco al minimo e lasciate la miscela a sobollire, senza mescolare, fino a quando la temperatura non raggiunge i 280 gradi.  Questo richiederà dai 35 minuti a poco più di un’ora; è essenziale che la miscela continui a sobollire.

Togliete la casseruola dal fuoco. Senza raschiare la pentola, versate il composto nelle teglie preparate nel modo più uniforme possibile. Se necessario, utilizzate una spatola per lisciare. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente per 1 ora.
Dopo 45 minuti di raffreddamento, sciogliete il cioccolato a bagnomaria a fuoco medio-basso, mescolando con una spatola di gomma. Versatelo sopra la caramella mou e distribuitelo con una spatola se necessario. Lasciate raffreddare per circa 15 minuti. Cospargete con le noci.
Fate riposare a temperatura ambiente per 24 ore. Usando un coltello di grandi dimensioni, leggermente bagnato, disegnate delle righe sul cioccolato per formare dei quadrotti che che poi vi aiuteranno come linee guida a tagliare la caramella mou; sollevate i pezzi con una spatola. In alternativa il caramello può essere rotto in frammenti.

Eva D’Angiola
logo the weddingeve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

L’arte del ricevere: apparecchiare la tavola

Preparare una bella tavola è un atto di attenzione verso i vostri ospiti inoltre contribuisce a creare un’accogliente atmosfera. Ma sapete come va apparecchiata secondo il galateo?

Ebbene per chi non lo sapesse o per chi avesse dubbi facciamo un piccolo ripasso.

Da un punto di vista formale la tovaglia deve essere stesa perfettamente ed il coperto deve essere disposto prima dell’arrivo degli ospiti. Nella disposizione degli elementi si parte dal centro ovvero prima di tutto si posiziona il sottopiatto; il tovagliolo puo’ essere posato sul sottopiatto in maniera semplice oppure a sinistra delle forchette.

Il coltello grande a destra del sottopiatto con la lama rivolta verso l’interno, il secondo coltello a destra del primo – sempre con la lama rivolta verso il piatto, la forchetta grande a sinistra e  la seconda forchetta a sinistra della prima.

Potete porre un’altra forchetta accanto alle altre due ed un cucchiaio dalla parte dei coltelli. Queste, insieme alle posate del dessert che vanno sopra il sottopiatto (la forchettina con l’impugnatura rivolta verso sinistra ed il coltello o il cucchiaio con l’impugnatura rivolta verso destra) sono il massimo che potete disporre a tavola.

Ricordatevi che la successione delle portate determina quella delle posate, ovvero si parte sempre dall’esterno.

Parliamo dei bicchieri: ormai rappresentano un vero e proprio elemento decorativo per la tavola. Una volta si usavano tutti i bicchieri, incluso quello dell’acqua, con lo stelo. Ora la moda è cambiata ed il bicchiere per l’acqua (tumbler) puo’ essere basso e decorato, in abbinamento con i colori del vostro evento. Si dispongono in diagonale, sulla destra, partendo dalla punta del coltello grande. Si parte prima dal bicchiere per l’acqua, poi il calice da vino bianco (a tulipano) ed il calice del vino rosso (panciuto e bombato). Si possono disporre in linea o in modo triangolare con il flûte che trova posizione fra i due calici di vino.

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Eva D’Angiola

logo the weddingeve

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it

Come fare: centrotavola nuziale

candele

Per decorare la vostra tavola, sia per una cena con ospiti, o per il vostro matrimonio, non dovete per forza spendere molti soldi. La fantasia puo’ aiutarvi molto per creare qualcosa di originale ed economico.

Martha Stewart  in questo caso è ancora di ispirazione. Vale la pena riportare la procedura per la creazione di questi bellissimi centrotavola fatti con della carta decorata che avvolge dei portacandele quadrati in vetro. Questo tipo di portacandele potete trovarli tranquillamente all’IKEA, non sono nemmeno cari.

Stampate le clip art – sotto potete trovare i link – su carta ad alta grammatura (se la vostra stampante non gestisce questo formato, copiare la clip art su un disco o chiavetta, e portarlo ad una copisteria o negozio che si occupa di fare questo tipo di stampe).

Quindi, tagliate i modelli per le varie altezze dei candelabri quadri o vasi (per accorciare la carta tagliate via l’eccesso dal fondo dove si trova lo stelo). Avvolgete intorno candelabri, e fissate con nastro biadesivo.

Per rifinire i fondi avvolgete del nastro a grana grossa verde – potete utilizzare quello dei fioristi – attorno al candeliere, e fissate con nastro biadesivo.

Link per stampare le clipart:

CENTROTAVOLA ROSE

CENTROTAVOLA TULIPANI

CENTROTAVOLA RANUNCOLI

Buon lavoro.

Eva D’Angiola

logo the weddingeve

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it

Cupcakes con cioccolato e marmellata

Sono appena tornata da New York in questi giorni, e non potevo non pubblicare una ricetta sui cupcakes. Questi sono ottimi e semplici da fare!! Sotto una crema al cioccolato si nasconde un ripieno di marmellata di lamponi… La fonte è Everyday Food, June 2009.

Ingredienti

  • 1 tazza di burro non salato, a temperatura ambiente
  • 1 tazza e 1/2  di farina
  • 1  cucchiaino e 1/2  di lievito in polvere
  • 1 cucchiaino di sale
  • 2/4 di tazza di zucchero semolato
  • 2 grandi uova, a temperatura ambiente
  • 1 cucchianino e 1/2  di estratto di vaniglia puro
  • 1/2 tazza più 2 cucchiai di latte intero
  • 1 tazza di zucchero a velo
  • 1/4 tazza di cacao amaro in polvere
  • 1/4 di tazza di marmellata di lamponi senza semi
  • 12 lamponi, per guarnire

Preparazione

Preriscaldate il forno a 175 gradi. Inserite nella  teglia 12 stampini per  muffin.

Unite la farina, il lievito, e 3/4 di un cucchiaino di sale. In una grande ciotola, utilizzando un miscelatore elettrico, sbattete lo zucchero semolato e 1/2 tazza di burro fino a che non diventa chiaro e spumoso. Aggiungete sbattendo le uova una alla volta ed infine  1 cucchiaino di vaniglia. Con il mixer a bassa velocità sbattete la farina alternandola con 1/2 tazza di latte.
Dividete la pastella tra i pirottini preparati. Infornate e cuocete fino a quando uno stuzzicadenti inserito nel centro di un cupcake esce pulito, circa 20 minuti. Lasciate raffreddare nella teglia 5 minuti. Trasferite in una rastrelliera per raffreddare completamente.

Nel frattempo, sbattete insieme lo zucchero a velo, il cacao, e 1/4 di cucchiaino di sale. In una grande ciotola, utilizzando un miscelatore elettrico, sbattete 1/2 tazza di burro fino a quando diventa chiaro e spumoso. Con il mixer a bassa velocità, aggiungete gradualmente la miscela di cacao. Gradualmente aggiungete 2 cucchiai di latte e 1/2 cucchiaino di vaniglia. Sbattete la glassa fino quando diventa chiara e spumoso, circa 30 secondi.

Utilizzando un coltello da cucina, tagliate un pezzettino da 2 cm di profondità dalla cima di ogni cupcake (non scartartatelo). Riempite ogni buco con 1 cucchiaino di marmellata e rimettete il pezzo ritagliato. Ricoprite la cima di ogni cupcake con la crema al cioccolato e con i lamponi.

Buon Appetito!

Eva D’Angiola

logo the weddingeve

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it

Ricorrenze: la festa della mamma

Si avvicina la festa della mamma… Anche se a molti queste feste possono sembrare meramente commerciali vi assicuro che le “festeggiate” ci tengono moltissimo a essere celebrate! Pertanto non vi dimenticate di questa ricorrenza.

Allora cosa si puo’ fare per rendere omaggio a chi ci ama incondizionatamente? Ci sono idee per tutti i gusti. Ovviamente la mamma apprezzerà tutto cio’ che è stato fatto con le vostre manine e comunque sarà felice di  tutto il tempo che riuscirete a dedicarle… Per darle il buongiorno potete sicuramente prepararle una colazione. Ovviamente non deve essere “banale” ma piena di accortezze. Anche un semplice caffè latte con croissant puo’ fare la sua scena se opportunamente presentato:

Come potete vedere basta una nota di colore data da un fiore, un bigliettino e la vostra mamma sarà contenta. Potete anche optare per qualcosa di piu’ ricercato magari pronti a sfruttare qualche golosità sia vostra che sua. Immaginate una bella fetta di torta, una coppa di fragole, una coppetta di cereali o magari un muffin o un cupcakes deliziosamente decorato… Ed ancora dei pancakes oppure per le amanti delle colazioni salate delle uova a forma di cuore o anche un toast a forma di cuore, usate le formine vi aiuteranno tantissimo. Sono tutte le idee già esposte per San Valentino e saranno utilissime anche in questo caso: in fondo si parla di amore, no?

I fiori, magari due tulipani legati da un nastrino di raso, saranno un graditissimo regalo ed un bigliettino che parli di amore la farà sicuramente sciogliere. Vi posto qualche immagine pescata qua e la per darvi qualche spunto:

Cosa ne dite di questi carinissimi biscotti. Peraltro facili da fare, basta armarsi di formine con lettere e cuori:

Vi rimando ad un po’ di idee che ho scritto per San Valentino:

http://appuntidimatrimonio.com/2013/02/11/una-colazione-per-san-valentino/

http://appuntidimatrimonio.com/2013/01/27/segnalibro-a-forma-di-cuore/

http://appuntidimatrimonio.com/2013/01/25/bustine-da-the-con-cuore/

In particolare le bustine da the con il cuore sono perfette per la colazione.

Tra le varie idee scovate in giro trovo deliziosa quella di fare una ghirlanda con le vostre foto, magari elaborate e rese un po’ retro’, come nella foto (ahimè sono in secondo piano):

Carina l’idea di un cuscino personalizzato, magari con una vostra piccola poesia stampata sopra o un pensiero d’amore

Infine, come ho già scritto all’inizio, puntate sull’importanza di poter passare qualche momento con lei, ritagliatevi uno spazio, un’esperienza, una passeggiata… Saranno per lei momenti graditissimi ed anche per voi sarà una preziosa occasione per passare del tempo con lei.

Buona Festa della Mamma.

Eva D’Angiola

logo the weddingeve

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it

Save the Date

Sono appena tornata da un meraviglioso viaggio a New York. Non nascondo di aver amato la città, la sua popolazione ma anche gli usi e costumi americani, soprattutto nel campo del matrimonio.

Ho avuto anche modo di conoscere di persona la deliziosa coppia di sposi americani per i quali sto organizzando il matrimonio in Italia e mi hanno aggiornato appunto sulle loro “usanze”.

Tra le varie cose mi ha incuriosito il “save the date”. Di fatto si usa, non appena si è decisa la data del matrimonio, di mandare una comunicazione scritta – che sembra una partecipazione ma non lo è – in cui si informano i futuri ospiti di tenersi “liberi” per una certa data. La partecipazione come di consueto verrà poi inviata due/tre mesi prima delle nozze con i vari dettagli.

E’ utile soprattutto nel caso in cui la cerimonia venga celebrata durante un “ponte” dove molti invitati potrebbero, inconsapevoli del matrimonio, prenotarsi un viaggio oppure nel caso dobbiate invitarli in un luogo lontano e debbano quindi organizzarsi per gli spostamenti.

Ovviamente la veste grafica deve essere attinente a quella del resto del ricevimento ma puo’ anche essere divertente e riprodurre in modo gogliardico le foto degli sposi.

Guardate cosa ho trovato in giro per la rete:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

 

Eva D’Angiola

logo the weddingeve

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it