Wedding Cake box

Oggi voglio parlare di questa, a parer mio, carinissima ed utile consuetudine negli USA: la scatola per portare via la Wedding Cake avanzata.

Parto dalla mia esperienza negli eventi: capita di sovente che si avanzi della torta ed è decisamente un peccato buttarla via. Anche perché essendo a conclusione del pasto giunge quando ormai gli invitati sono sazi.

Io in genere mi attrezzo con dei contenitori usa e getta per darla a chi ne fa’ richiesta (e vi assicuro che sono in tanti, anche perché la torta il giorno dopo è ottima).

Negli USA hanno trovato delle pittoresche soluzioni creando dei contenitori appositi per i dolci avanzati.

Ve ne mostro alcuni ed anche dove potete ordinarli:

Ivory cake box printed with design WD36, cheltenham lettering style, and chocolate matte imprint

Questi li potete trovare su http://www.confetti.co.uk

 

Oppure potete andare su questo sito americano:

http://www.the-wedding-information-site.com/wedding-cake-boxes.html

 

Wedding Cake Favor Box

Su questo blog italiano invece c’è un’interessante tutorial su come poter confezionare da soli questo tipo di scatole:

http://papercraftideas.wordpress.com/2012/11/01/special-packaging-3-scatola-per-fetta-di-torta/

Oppure su http://www.scatolediscount.it trovate diverse proposte:

 

Quindi se volete osare non avete più scuse! E gli invitati ne saranno piacevolmente stupiti.

Se avete altri siti da segnalarmi sarò felice di aggiungerli nell’articolo!

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

 

 

Il libro degli ospiti fotografico

Oggi vi parlerò di questa bella usanza: “il Libro degli Ospiti”. Per chi non lo sapesse è un libro in cui gli ospiti scrivono dei pensieri agli sposi durante il giorno del matrimonio. Questo libro sarà conservato poi dagli sposi come ricordo della giornata.

Normalmente è un bel libro finemente rilegato, magari in tema con i colori del matrimonio, ed accompagnato da una bella penna. Si posiziona in un posto facilmente accessibile agli ospiti – una buona collocazione può essere non distante dalla confettata ed in ogni caso in un posto di passaggio – e con una scenografia che li invogli a lasciare un pensiero.

Ci sono pero’ molti modi per rendere divertente questa simpatica usanza.

Questa volta voglio parlarvi del GuestBook Fotografico:  si può collocare una polaroid accanto al libro dando indicazioni agli ospiti di fotografarsi e stampare la foto. Sarà molto divertente per gli ospiti giocare a fotografarsi, magari con pose divertenti, stampare ed attaccare la foto ed accompagnarla con una frase adeguata. Dite la verità, voi non vi prestereste a questo gioco?

Per esempio potete decorare il libro stesso con delle cornici disegnate ove possono essere collocate le foto appena scattate:

Oppure gli ospiti possono fotografarsi e scrivere il loro pensiero dietro la foto che verrà appesa insieme ad altre su un filo adeguatamene posizionato in modo che anche gli altri ospiti possano vederle:

Potete invogliare gli ospiti anche con un invito in cornice:

In questo caso si invitano gli sposi a rimpiazzare il cartoncino con il loro nome con una foto “sorridente”.

Potete provvedere anche fornendo degli oggetti simpatici come cappellini, occhiali, nasi o baffi finti. Creare un luogo, magari provvisto di una cornice vuota , che funge da set. Non dimenticate che gli ospiti durante i matrimoni hanno voglia di divertirsi, soprattutto i giovani, e questi sono ottimi spunti. Lo saranno anche per gli ospiti più  “grandi”.

Più avanti vi illusterò altri modi per presentare il vostro Libro Degli Ospiti.

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Un regalo per testimoniare un affetto infinito…

Questa idea regalo per le damigelle o per i testimoni la trovo davvero graziosa.

Si tratta di un anellino d’oro con il simbolo dell’infinito che sta a significare l’infinito affetto o l’infinita amicizia che vi lega a chi lo regalate. Abbinato ad una scatolina personalizzata puo’ essere davvero un dono speciale per le vostre testimoni, o meglio, le vostre damigelle 🙂

Nella scatolina potete esplicitare il significato dell’anello.

In giro ho visto molti anelli con questo simbolo, in realtà nessuno carino come quello nella foto, che è americano. Secondo me vale la pena farselo realizzare da un orafo;  sembra abbastanza semplice.

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Bomboniere con monogramma

Per chi ama personalizzare tutto è molto graziosa l’idea di decorare le proprie bomboniere, i portaconfetti e tutti gli accessori del matrimonio con il vostro monogramma. Peraltro puo’ risultare anche estremamente elegante. Per esempio alcuni portaconfetti:

Ruffly and Romantic

Cosa ne dite di questi coni portaconfetti? A me piacciono molto…

Poi abbiamo i biscotti confezionati singolarmente da offrire come dono agli ospiti:

E poi diverse scatoline rilegate con il vostro logo

Nonchè, ovviamente le partecipazioni

Cosa ne pensate di queste tortine singole come regalo per i vostri ospiti? Io le trovo molto originali

E ancora delle tortine nel buffet di dolci…

Ovviamente dovete curare l’estetica del vostro monogramma, creando un intreccio molto elegante delle vostre iniziali. Dovranno sposarsi bene anche i colori che devono essere abbinati a quelli della cerimonia. Vi posto qualche esempio:

Le possibilità sono infinite. Sta a voi metterci la fantasia e la creatività! Oppure potete rivolgervi ad un bravo grafico 🙂

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

I Love Pets

970439_141359406055285_141322662_nIo adoro i cani. Ne ho due e fanno a tutti gli effetti parte della mia famiglia.

Infatti, come forse molti, ho la foto di quello piu’ piccolo sul cellulare, come sfondo del desktop.

Oggi mi sono imbattuta in questa idea che trovo deliziosa per portare sempre con se qualcosa che ci ricordi  il nostro pelosetto.

Nasce da una collaborazione tra una un marchio di gioielli, I Cuori di Mia, e la Wedding Dog Sitter per eccellenza: Elisa Guidarelli.

Si tratta di un braccialetto in argento 925, assolutamente Made in Italy, con un ciondolo a forma di cuore che riproduce il profilo del cane ed il suo nome. Il profilo non è quello di un cane qualunque, ma proprio del nostro: infatti inviando una foto del profilo del nostro amico questi bravissimi gioiellieri riusciranno a riprodurre fedelmente la sua fisionomia.

Potete far confezionare anche le medagliette  in plexiglass da attaccare al collare.

954694_143499385841287_1964795986_n

969347_143142822543610_951615657_n

Non trovate che sia un’idea davvero originale?

La linea è I Love Pets – Special Edition Jewels by I Cuori di Mia & Wedding Dog Sitter.

Per maggiori informazioni potete contattarli tramite:

I Cuori di Mia e Wedding Dog Sitter

Oppure sulla loro pagina Facebook:

https://www.facebook.com/ILovePetsICuoriDiMiaWeddingDogSitter

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Save the Date

Sono appena tornata da un meraviglioso viaggio a New York. Non nascondo di aver amato la città, la sua popolazione ma anche gli usi e costumi americani, soprattutto nel campo del matrimonio.

Ho avuto anche modo di conoscere di persona la deliziosa coppia di sposi americani per i quali sto organizzando il matrimonio in Italia e mi hanno aggiornato appunto sulle loro “usanze”.

Tra le varie cose mi ha incuriosito il “save the date”. Di fatto si usa, non appena si è decisa la data del matrimonio, di mandare una comunicazione scritta – che sembra una partecipazione ma non lo è – in cui si informano i futuri ospiti di tenersi “liberi” per una certa data. La partecipazione come di consueto verrà poi inviata due/tre mesi prima delle nozze con i vari dettagli.

E’ utile soprattutto nel caso in cui la cerimonia venga celebrata durante un “ponte” dove molti invitati potrebbero, inconsapevoli del matrimonio, prenotarsi un viaggio oppure nel caso dobbiate invitarli in un luogo lontano e debbano quindi organizzarsi per gli spostamenti.

Ovviamente la veste grafica deve essere attinente a quella del resto del ricevimento ma puo’ anche essere divertente e riprodurre in modo gogliardico le foto degli sposi.

Guardate cosa ho trovato in giro per la rete:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

 

Eva D’Angiola

logo the weddingeve

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it

La vostra storia dietro un invito

S (1)

Ho già scritto di questo argomento ma ci voglio ritornare  perchè lo considero di estrema importanza nell’organizzazione di un matrimonio…

Come ho piu’ volte ribadito il matrimonio deve parlare degli Sposi, deve esprimere la loro personalità, la loro storia ma deve anche stupire gli ospiti per la cura e la creatività. Pertanto considero basilare  la veste grafica dell’evento che, in quanto unico, deve potersi sempre distinguere.

Pensate di avere un coordinato di partecipazioni, menu, tableau mariage, biglietti di ringraziamento studiati e creati appositamente per voi che raccontino ai vostri ospiti chi siete, cosa amate e che diano un filo conduttore al vostro evento. E’ un lavoro che richiede particolare cura ma la resa è garantita.

Immedesimatevi nei vostri ospiti che riceveranno una partecipazione con una grafica che suggerisce il tema e mood dell’evento. Credo che possa essere molto divertente anche per loro che non si ritroveranno a sbuffare, come di solito avviene, davanti al solito e piatto invito che preannuncia un matrimonio.

Un altro aspetto da tenere in considerazione sono i materiali. Siamo abituati al largo uso della carta di un certo pregio, un certo spessore e invariabilmente bianco o avorio o al massimo qualche colore pastello… In Italia non si è ancora abituati all’esclusivo uso del colore, delle immagini, della grafica ma la tendenza punta in quella direzione. Così come per i materiali: ho trovato estremamente interessante l’uso del plexiglas che dona anche un certo valore alla partecipazione e che puo’ essere conservata ne piu’ ne meno di una bomboniera…

Ho avuto modo di conoscere come lavora un famoso creativo che si è affermato nel mondo Wedding col nome di DiZeta che partendo dalle idee, dalla storia e dai desideri degli Sposi sviluppa un progetto ad hoc ed esclusivo che non verrà mai replicato per nessun’altro. Credo che sia altamente gratificante per una coppia avere un prodotto unico che li rappresenti.

E’ sicuramente da tenere in considerazione per chi ama distinguersi, ma anche per chi è così romantico da voler avere un qualcosa di tangibile che racconti il proprio amore.

Sotto vi riporto alcuni progetti di DiZeta, se volete contattarli potete andare sul sito www.DiZeta.eu

A (1)

DiZeta

H (1)

DiZeta

L (1)

DiZeta

M (1)

DiZeta

 P (1)

DiZeta

  U (1)

DiZeta

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Matrimoni ed Eventi

logo the weddingeve

info@theweddingeve.it

My M&M’s per il matrimonio

Nuova immagine (37)Qualche mese fa’ avevo visto che già negli Stati Uniti si usava personalizzare gli M&M’S per il matrimonio… In Italia erano arrivati solo quelli personalizzabili con frasi o parole ma non con figure. Finalmente anche da noi si possono ordinare gli M&M’S che riproducono la foto degli sposi.

Peraltro si possono scegliere una serie di  combinazioni di colori ed originalissime confezioni.

Io li ho già provati: qualche mese fa’ ordinai una scatola di confettini personalizzati da regalare per un compleanno. Hanno stupito parecchio  sia il festeggiato che gli altri ospiti oltre ad essere ovviamente belli da vedere e buoni da mangiare 😉

Se volete fare qualcosa di originale sono da tenere in considerazione. Il sito è www.mymms.it

Nuova immagine (36)

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Eva D’Angiola

logo the weddingeve

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it

Temi per il matrimonio: i giochi di luce

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: fivestarholidaydecor.com

Se celebrate il matrimonio nel pomeriggio a cui seguirà una cena, o meglio una serata danzante, dovete assolutamente puntare sulle luci. Che siano artificiali, o meglio quelle soffuse delle candele, dovete allestire al meglio i vostri spazi per creare suggestive atmosfere che avvolgeranno voi ed i vostri ospiti.

Sicuramente per la cerimonia,  sia civile, fittizia o religiosa, non dovete far mancare le candele. Le candele dovranno essere riprese anche nei centrotavola, in alcuni angoli della location piuttosto che nell’allestimento della wedding cake.

Insomma che sia un matrimonio moderno piuttosto che estremamente romantico la luce dovrà avere un ruolo  da protagonista.

Non sottovalutate l’importanza anche di candelabri o di sfere, come quelle a lato, che oltre ad avere un fortissimo potere decorativo potranno, come vedete, creare una atmosfera piu’ intima.

Per esempio un lampadario sospeso ad un albero puo’ creare un angolo molto romantico:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: martha stewart

Delle sfere illuminate potranno anche delimitare degli spazi

O anche delle lanterne…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: martha stewart

Mentre si possono far scendere sui tavoli una moltitudine di luci di diverse fatture. La resa è assicurata:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: graceheppard.com

The WeddingEve

credits: bright bold beautyful.com

The WeddingEve

elizabethannedesignsstring-fifth

Guardate invece come le luci in questo caso aiutino a creare un’atmosfera fiabesca

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: tumblr.com

Possono anche essere usate per creare dei centrotavola

garland-lights-wedding-centerpiece

Le luci possono anche accentuare un’atmosfera un po’ country

il_fullxfull.313148643

Anche per una cerimonia piu’ intima piuttosto che per una festa in giardino o in terrazza potete prendere spunto

Credo che ora abbiate capito la differenza che puo’ fare un allestimento luminoso ben progettato, non sottovalutatelo!

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it

Temi per il matrimonio: il cioccolato

Delizia e debolezza di molti, perchè non pensare al cioccolato come tema base per il vostro matrimonio? E’ un colore caldo e particolare ma anche un gusto che puo’ trovare mille abbinamenti ed allora per non fare le solite cose perchè non giocarci sopra?

Possiamo trovare ispirazione dai vari gusti tipo gianduia, latte, fondente, bianco … Oppure agli abbinamenti magari con le pere, il peperoncino, caramello, caffè o le varie creme ed i frutti. E se invece ci si ispirasse al film “La Fabbrica di Cioccolato” oppure il piu’ romantico “Chocolat”… Le fonti di ispirazione sono davvero infinite.

Intanto partiamo dai colori che si possono utilizzare:

possiamo partire da un’azzurro Tiffany che sta benissimo con le note del cioccolato

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: primadonnabride.co.za

Oppure i toni del verde un po’ acido

chocolate-brown-and-lime-green1

Cosa ne pensate invece del lilla e del violetto?

Chocolate-Brown-and-Lilac-Purple-Wedding

O  un piu’ romantico rosa antico 🙂

claret-and-gold1

O anche un rosa confetto va bene…

Mi piace molto anche l’abbinamento con il color prugna. Molto elegante direi…

Infine mi piace anche il piu’ sobrio ed elegante beige o avorio

Vediamo ora qualche idea per le partecipazioni… Cosa ne dite di una barretta di cioccolato?

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Oppure di partecipazioni che richiamino il colore del cioccolato

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: artwedding.com

Passiamo a qualche decorazione:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: etsy.com

Credo che il termine piu’ ricercato nei vari siti di matrimonio sia “Tableau Mariage”. Ed allora voglio accontentarvi…

Innanzittutto potete pensare di chiamare ogni tavolo con il nome di un gusto o un tipo di cioccolato o una combinazione di gusti… Personalmente non farei un tableau magari a forma di cioccolatino o con dei colori che seppur belli richiamino la palette sopra indicata; punterei piuttosto sui segnaposto – i favors americani – che in ordine alfabetico indicano all’invitato quale è il suo tavolo.  Del resto questo segnaposto rappresenta anche un graziosissimo regalo…

1110518_f520

edible_placecards_lg

Godivia wedding favor packaging

Wedding-Favors-Chocolate

Io li trovo deliziosi e particolari.

Invece come si potrebbe decorare la tavola?

cf05095e8552ee51eaf2dfb849ec12f1_m

cupcake centerpieces

Rehearsal Dinner1 018

wa102412_fal06_18_xl

Poi ci sono le Wedding Cake

tradiswedding com

Trovo questa torta ADORABILE, ovviamente era sul sito di Martha Stewart

Ovviamente invece della classica confettata dovrete proporre un’abbondante e fantasiosa selezione di cioccolatini… Mi raccomando cercate di pensare anche a tanta frutta da servire con il cioccolato per variare un po’ il gusto…

Screen shot 2011-05-12 at 11.27.23 AM     Screen shot 2011-05-12 at 11.27.31 AM

Infine bisognerà pensare alle bomboniere… A tal proposito la Godiva propone delle belle idee:

Ed infine non trovate bellissime queste barrette di cioccolato personalizzate?

candy-stripes

Su questo sito http://www.cioccolatinipersonalizzati.com potrete ordinarle personalizzate…

Credo che ora abbiate un po’ di ispirazioni per organizzare il vostro Matrimonio a tema.

Eva D’Angiola

logo the weddingeve

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it

Feste a tema: Baby Shower

The WeddingEve - Wedding Planner MilanoNegli Stati Uniti il Baby Shower è il tradizionale festeggiamento con cui si accoglie la futura nascita di un bambino.

Durante questa festa i genitori, o meglio la mamma, ricevono dagli invitati una serie di regali che saranno utili per il nascituro come i vestitini, i passeggini, scalda biberon, corredino etc etc. Il termine shower, ovvero doccia, vorrebbe dire “fare una doccia di regali” alla futura mamma.

Anche in Italia sta prendendo piede questa moda. Ci sono agenzie specializzate nell’organizzazione di questi eventi anche se io penso che sia carino che siano le amiche della futura mamma ad organizzare questa festicciola.

In ogni caso, sia che sia la futura mamma, o le amiche vediamo come si puo’ organizzare…

Sia che si preferisca il tradizionale o il moderno bisogna comunque scegliere un tema che leghi in modo semplice tutti gli elementi della festa: inviti, decorazioni, menu e altro ancora. Ricordate, il tema scelto non deve essere sopra le righe: la star dello show deve sempre essere la nuova mamma.
Quando si organizza uno shower baby bisogna tener conto dei gusti e degli interessi della “festeggiata”.  Ovviamente niente di formale, anzi deve essere tutto divertente, colorato, anche un po’ “chiassoso”. L’ambiente deve essere accogliente e, come al solito, curato!

Elementi che non devono mancare quindi sono: inviti, decorazioni, menu, regalino per gli ospiti.

Organizzate un bel buffet con dolci o anche salati. Per trarre ispirazione potete leggere questo articolo: come organizzare un buffet

Mi raccomando deve essere tutto estremamente allegro ed elegante. Inoltre allestite un altro tavolo con i regali per la futura mamma. Come detto sopra dovrete scegliere cose spiritose ma anche utili, una sorta di “lista nozze” ma per il bambino.

Non dimenticate un’allegra torta o cupcakes che richiamino il tema della festa. Cosa ne dite di questi deliziosi dolcetti?

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: martha stewart

O questa torta?

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Infine vi posto qualche immagine da cui potete trarre ispirazione:

spring

Spread

owl-couple-baby-shower

owl

mld104127_0509_opener4_xl

Heather-Baby-Shower-blog-0001

collage-1024x791(pp_w894_h690)

bag paper

baby-shower-ideas

DSC_0820 The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Infine potete pensare ad un regalo per la futura mamma… Una raccolta di filastrocche, le vostre preferite, raccolte in un libricino finemente rilegato e personalizzato magari con le vostre foto – un po’ spiritose – e le vostre firme 😉

Eva D’Angiola

logo the weddingeve

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it

Temi per il matrimonio: Wedding Brunch

The WeddingEve - Wedding Planner MialnoIn Italia, ormai molto sensibile alle mode americane, sta andando molto il Brunch.

Per chi non sapesse di cosa si tratta: il brunch è un pasto che sta a metà tra colazione e pranzo (appunto è l’unione delle due parole Breakfast e Lunch) e quindi di fatto prevede sia il dolce che il salato.

La caratteristica del brunch è l’informalità. Si puo’ organizzare allestendo dei ricchi buffet elegantemente decorati all’esterno, per esempio in un contesto molto bucolico, o anche sotto un bel pergolato.

E’ una soluzione diversa, piu’ economica, ma accattivante. E’ bello poter stupire i propri ospiti con qualcosa di nuovo e differente dal solito lungo pasto – anche se la tendenza è rimanere al tavolo il meno possibile. Ovviamente si salta tutta la parte degli aperitivi e ci si serve a Buffet (se volete organizzarlo a casa vi consiglio di dare un’occhio all’articolo su  come organizzare un Buffet).

Il buffet deve essere composto da diverse isole, quella del dolce, del salato e delle bevande. In quella del dolce libero sfogo a diversi tipi di torte, muffins, croissants, crostate,  biscotti, cupcakes, ciambelline, macaroons, madeleines, bignè ripieni di crema, marmellate, miele, ed anche diversi tipi di yogurt presentati in sfiziose monoporzioni riccamente decorate… e poi frutta tagliata a pezzi, macedonie diverse, fragole intinte nel cioccolato così come le banane, sorbetti e via con la fantasia. Mi raccomando non siate mai noiosi! Ah, ovviamente non dimenticate ricchi cesti con diversi tipi di pane.

Nell’isola del salato affettati, bretzel, formaggi, torte salate, soufflè, pancakes, toast, insalate, rosti, pomodori verdi fritti, Quiche…

Consiglio vivamente anche l’isola delle uova che in un Brunch che si rispetti non deve mancare. Meglio se gestita da un paio di chef che al momento possono preparare uova alla benedict, uova in camicia con bacon, diversi tipi di omelette, uova strapazzate, tutte combinate con vari tipi di verdure, ratatouille; e ancora croque monsieur…

Infine l’isola delle bevande in cui devono prendere spazio diversi tipi di scucchi di frutta,latte,  the, caffè, cocktails, vini…

Per quanto riguarda la Wedding Cake io vi consiglio di ricercare qualcosa di diverso. Dopo aver servito diversi tipi di torte durante il brunch potrebbe perdere di interesse il taglio di una torta ufficiale. Perchè non pensare ad una serie di piccole tortine oppure una piramide di cupcakes?

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Per le decorazioni puntate su mazzi di fiori piuttosto che su composizioni tipo centrotavola. Hanno un aspetto piu’ campagnolo che si combina meglio con il tema. Inoltre potete pensare ad un tableau fatto con dei cartoncini appesi ad un alberlo e come bomboniere delle piccole crostate da portarsi via oppure dei sacchetti di caramelle, biscotti o, perchè no, una piantina o dei bulbi da piantare.

Vi posto qualche foto da dove potrete trarre ispirazione…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: ashleigh taylor photography

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: ashleigh taylor photography

credits: ashleigh taylor photography

ashleigh taylor photography4

credits: ashleigh taylor photography

bridal-shower-brunch-ideas

cherry blossom escort cards

final-tables

hellebore bouquet from Martha Stewart Weddings

ibb-1285285018

Katie Osikowicz

martha_stewart_table_3

mimosabar

project wedding2

south bound bride

tahoeunveiled

the sweetest occasion

tiffany-blue-baby-pink-wedding-inspiration-board-600x561

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

info@theweddingeve.it

Idee alternative: la caramellata

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Della confettata piu’ o meno sappiamo tutto. Ormai è usuale chiudere il matrimonio con questa bellissima tavolata con i confetti di diversi gusti presentati in meravigliose bocce di vetro. Ovviamente l’allestimento prevede anche fiori e candele e quant’altro renda bella ed invitante questo buffet di chiusura… Ma avete mai pensato a qualcosa di piu’ divertente? Cosa ne dite di una caramellata? Ovviamente si puo’ organizzare in matrimoni un po’ stravaganti e sicuramente allegri… Per esempio puo’ chiudere un tea time.

Caratteristica è la sua fattura sicuramente piu’ divertente. Ma se coordinate bene i colori potete renderla piu’ elegante.

Buttatevi sui marshmallows, caramelle gommose, liquirizia, lecca lecca, lollipops, cioccolatini avvolti in stagnole colorate, macaroons, piccoli cupcakes, confetti al cioccolato colorati… E via andare.

Il tono potete impostarlo voi. L’importante è che la presentazione sia adeguata ed intonata al vostro evento.

Per darvi qualche ispiarazione vi posto qualche foto trovata qua e là, cominciando da questa bellissima idea: ghirlande fatte di marshmallows:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

wedding-candy-buffet-152

wedding-candy-buffet-063

wedding-candy-bar3-lg

wedding bee2

wedding bee

TheCandyBuffetCompany_5_1

Spring_Candy_Buffet

purple-white-gray-dessert-candy-buffet-display

pink-white-wedding-color-palette-candy-buffet

pink-wedding-candy-station-buffet

mwa104186_fal08_candy_xl

Mississippi-wedding-vendors-candy-buffet-02

iamges

dea81557a9e7b660d24dd3bd295d99b3

cross_candy_300X400

candy-buffet

Black-White-Silver-Candy-Station-Flor-Vasquez-Weddin-UCI-Club-013

c6

3240491_f520

368cd918f40f1d6d3c6c5883a856dfe0

SONY DSC

19-e1265380681213

8d3c52373156b3e877283e1292aae86e

6a00d834524f6f69e201156f18abec970c-500wi

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it

Segnaposto con i palloncini

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: martha stewart

Questa idea la trovo davvero adorabile.

Ormai sapete che il classico “tableau de mariage” è un po’ superato. Adesso si usa soprattutto fare in modo che ogni invitato cerchi il suo nome tra i vari “favor”, regalini, che lo porteranno al tavolo giusto. Il regalino ovviamente rimane all’ospite. A tal proposito ho già postato qualche altro articolo.

Questa idea puo’ essere presa in considerazione quando gli invitati non sono molti… Se ne avete 200 diventa un po’ difficile per l’ospite trovare il suo nome tra i vari palloncini, che dite?

Per farli ci vuole davvero pochissimo. Si gonfiano dei palloncini, meglio bianchi o comunque coordinati con i colori tema del vostro evento, si sceglie un pennarello indelebile che si coordini bene. Con il pennarello dovrete scrivere in bella grafia il nome dell’ospite ed il numero del tavolo (scrivetelo su entrambi i lati in modo che sia piu’ semplice trovare il proprio nome). Con un filo che armonizzi con il colore del pennarello legate i palloncini ad altezze diverse – come nella foto – a scatoline piene di caramelle, cioccolatini o confetti.

Il gioco è fatto.

Sicuramente un’idea diversa e divertente per chi vuole fare qualcosa di inusuale.

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it

Allestiamo il ricevimento con i palloncini!

Un modo diverso per creare suggestive atmosfere è utilizzare i palloncini. Non bisogna necessariamente fare coloratissime ghirlande o archi ma ci sono molti modi per arricchire il vostro evento, dargli un tono e fare in modo che stupisca.

Io li adoro soprattutto all’aperto quando donano quell’atmosfera gioiosa all’evento. Ma anche gonfiati con l’elio e lasciati fluttuare sul soffitto crea una meravigliosa ambientazione. Personalmente preferisco che si usi una precisa scala cromatica che armonizzi con il resto del ricevimento. Puntate sulle diverse sfumature di una dato colore, donerete un’atmosfera anche elegante al vostro matrimonio.

Vi posto un po’ di foto che possano darvi qualche idea sull’utilizzo:

mla102472_0607_lights_xl.jpg (360×450)

Balloons as centerpieces - can you  tell that I'm digging balloons as part of the wedding?

Wedding Outdoor and White Balloons Lighting

balloons

balloons

balloons

balloons

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it

Matrimonio a tema: le farfalle

Il tema della farfalle è sempre molto richiesto. Ovviamente si presta meglio per eventi organizzati in primavera che prevedano se non il pasto quantomeno l’aperitivo all’aperto. A mio parere se si sceglie un tema per il matrimonio o comunque per un evento in generale bisogna essere fedeli al tema scelto e richiamarlo in ogni aspetto.

Quindi partiamo con le partecipazioni e cerchiamo qualche ispirazione:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Dopo aver scelto il tema, il colore ed anche le partecipazione dobbiamo trarre ispirazione per le decorazioni:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Se siete proprio patite delle farfalle sarebbe bello riprenderle anche sul vestito:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

…e nel bouquet:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Passiamo ora al “tableau Mariage” o comunque i segnaposto:

Alcuni li potete trovare in questo articolo. Altri possono essere questi:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Le farfalle sopra nascono come decorazione ma al posto dei messaggi si possono tranquillamente inserire i nomi dei tavoli e degli invitati…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Bene, ora che abbiamo trovato ispirazione per i segnaposto pensiamo alla decorazione per la tavola, ovvero i centrotavola:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Ci sono anche i “favor” o comunque i regali per gli ospiti di cui tener conto:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano The WeddingEve - Wedding Planner Milano The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Infine vediamo la torta o comunque i dolci di accompagnamento:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

 

6a0120a5c8d9a9970c013480ccd8c3970c-400wi

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it

Feste a tema: party spagnolo

img_3415La Spagna, non c’è dubbio, è una nazione calda e allegra. Io quando posso ci vado perchè amo le sue città, la cucina, la gente… Pertanto perchè non pensare di organizzare un party a tema spagnolo??

Vediamo quindi come fare. Innanzitutto dobbiamo decidere se fare una cena al tavolo o un buffet. In entrambi i casi dobbiamo puntare sui cibi e sull’atmosfera.

Quindi partiamo dal menu.

Senza alcun dubbio dobbiamo buttarci sulle tapas poi eventualmente (anzi in realtà sarebbe auspicabile) su una paella!!. Quando, a suo tempo, organizzai la mia di festa “spagnola” ebbi non poche difficoltà a trovare le ricette per le tapas ma poi ci riuscii e fu’ un successo.

L’importante è saper organizzare le tempistiche per non dover spadellare durante la sera quando ci sono gli ospiti.

pinchos_tapas_banezaPer chi non lo sapesse le tapas sono un’ampia varietà di preparazioni alimentari tipiche della cucina spagnola che vengono consumate come aperitivi o antipasti. Vediamo quindi quali si possono preparare:

  • Olive (aceitunas)
  • Almendras fritas: mandorle fritte e salate
  • tortilla de patata
  • polpette (albondigas)
  • aioli, salsa a base di aglio e olio d’oliva dal sapore forte e servita sul pane come antipasto o aperitivo
  • bacalao, merluzzo saltato servito molto lentamente e generalmente con pane e pomodori
  • boquerones, acciughe bianche servite sotto aceto (en vinagre) o fritte (fritos)
  • calamares fritos, calamares a la romana o rabas, anelli di calamaro fritti
  • pinchos (o pintxos in basco), stuzzichini realizzati con vari ingredienti, infilzati con uno stuzzicadente e collocati su una fetta di pane
  • patatas bravas, patatas a la brava o papas bravas, patate fritte accompagnate da una salsa piccante a base di pomodoro e cayenna
  • insalata russa (ensalada rusa o ensaladilla)
  • carne mechada, carne cucinata a fuoco lento, tenera come una bistecca.
  • chopitos o puntillitas, piccoli calamari fritti
  • polipo alla galinziana (pulpo a la gallega in spagnolo, polbo á feira o pulpo á feira in galinziano), polipo bollito e condito con olio d’oliva, sale e paprica.
  • crocchette (croquetas) di patate con pollo o prosciutto

Vediamo nel dettaglio alcune ricette quindi:

OLIVE: prendete in gastronomia quelle ripiene con del peperone, andranno bene.

ALMENDRAS FRITAS(2)ALMENDRAS FRITAS: è un piatto estremamente facile. Prendete delle mandorle spellate e fatele saltare per qualche minuto in padella con un po’ di olio di oliva. State attenti che non si brucino pero’. Poi con l’aiuto della carta assorbente tamponate l’eccesso di olio e quindi salatele.

–  PINCHOS: si tratta di fette di pane con sopra  uno o più ingredienti (i più diffusi sono prosciutto, formaggio, pesce, olive, tortilla de patatas, peperoni, ) e fermati con uno stuzzicadente. Qui potete spaziare tranquillamente con la fantasia.

309593774orio_restaurante_pintxos_gastronomia_vasca

6a013487d45991970c014e8756dfbb970d-800wiCHOPITOS: si tratta di piccoli calamari fritti.

ingredienti: ½ kg di calamari, 150 gr farina, 2 uova, 1 bicchiere di vino bianco, 1 cucchiaino di lievito in polvere

Preparazione: pulite  i calamari e tagliateli ad anelli. Metteteli in una ciotola, irrorareticon succo di limone e un poco di olio d’oliva. Lasciateli macerare per ½ ora. Battete a neve gli albumi. Incorporate delicatamente la farina mista con il lievito. Aggiungete i tuorli, il vino bianco. Mescolare. Lasciar riposare un ora. Passate gli anelli nella pastella. Friggete in olio profondo.

green-aioli-su-1027051-lSALSA AIOLI: la potete usare per condire le fette di pane e viene usata anche nella preparazione delle patate bravas

Ingredienti: 2/3 spicchi d’aglio, sale, 1 tuorlo d’uovo, l’olio d’oliva, un po ‘di succo di limone o aceto.

Preparazione: Sbucciate l’aglio e tagliatelo a pezzettini. Pestate quindi  l’aglio appena tagliato e un pizzico di sale con un mortaio fino a che non sarà omogeneo. (Aggiungete il tuorlo d’uovo e una spruzzata di limone/aceto se si preferisce questa versione). Aggiungete l’olio d’oliva in piccole dosi e girate sempre con continuità fino a che la salsa non verrà montata.

albondigas

ALBONDIGAS

Ingredienti: 300g carne di manzo macinato , 1 uovo , mollica di pane raffermo q.b. , 1 spicchio aglio, 1 mazzetto di prezzemolo , pangrattato q.b. , farina , paprika, sale,  1 cipolla, polpa di pomodoro, olio evo

Preparazione: in una terrina di vetro mescolate la carne con il pane (messo prima in ammollo nel latte e strizzato), l’uovo, il prezzemolo tritato insieme all’aglio tritato, la paprika, il sale. Se l’impasto risultasse troppo morbido aggiungete qualche manciata di pangrattato fino a ottenere un composto abbastanza denso per  poterne ricavare delle polpette. Formate delle polpette e passatele nella farina versata in un piatto. Scaldate l’olio e friggete le polpette, poche per volta, finché non saranno dorate. Scolatele su carta da cucina. Per il sughetto: tritate finemente la cipolla, farla rinvenire a fuoco basso con un filo di olio d’oliva finché non diventa morbida, aggiungete poi la polpa di pomodoro, il sale e pepe e lasciate cuocere a fuoco basso finché la salsa non si addensa. Infine, aggiungete le polpette nella padella con la salsa, mescolate e fatele scaldare per qualche minuto prima di servirle. Potete tranquillamente preparale prima e scaldare poco prima di servirle. Attenzione perchè l’aglio si sente parecchio 😉

CROQUETAS

Ingredienti:  200 gr di prosciutto crudo, 6 cucchiai di olio d’oliva (o burro), 3 cucchiai di farina, 2 bicchieri di latte, mezza cipolla, sale, un uovo, pan grattato, olio per friggere.

Preparazione:  soffriggete la cipolla o fuoco medio e ritiratela quando prende colore. Nello stesso olio tostate la farina. Aggiungete il prosciutto e quando si saranno ben integrati aggiungete il latte e girate lentamente e con una certa continuità. Mettete  poco sale perché già il prosciutto rilascia il suo sale. Bisogna aspettare che la besciamella si condensi come se fosse una pasta, dopodiché si può stenderla fuori dalla pentola per farla raffreddare. Quando sarà abbastanza fredda si possono modellate le crocchette; impanatele con uovo e pangrattato quindi potete friggerle.

Plato_de_patatas_bravas– PATATAS  BRAVAS

Ingredienti: patate, olio, paprika, maionese, aglio, limone

Preparazione: pelate le patate, lavatele bene ed asciugatele bene. In una padella mettete olio e paprika abbondante (l’olio deve diventare rossiccio). Cucinate le patate aggiuntando il sale: la ricetta originale prevede che vengano fritte, in ogni caso è fondamentale la crosticina. Intanto preparate la salsa: prendete 4 spicchi d’aglio e tritateli finemente, aggiungete il succo di limone di 1/2 limone e 250gr di maionese (viene tantissima salsa che poi potete conservare). Con un cucchiaio versare la salsa sulle patate creando dei disegni geometrici.

TORTILLA DI PATATE

Ingredienti:  6 uova, 500g di patate, 100gr di parmigiano grattugiato, un ciuffo di prezzemolo,  una spolverata di noce moscata, 4-5 cucchiai di olio di oliva, sale, pepe.

Preparazione: sbucciate le patate  tagliandole a fette dello spessore di circa 1 cm . Intanto mettete sul fuoco una casseruola con dell’acqua salata, quando l’acqua IMG_3541bolle versateci all’interno le patate  così tagliate e lasciatele cuocere per una  decina di minuti. State attenti che le patate non si rompano o frantumino durante la cottura. Quindi scolatele e lasciate raffreddare. Intanto in una ciotola capiente sbattete le uova, aggiungete il parmigiano, la noce moscata, il prezzemolo tritato , aggiustate di sale e di pepe, in ultimo aggiungete le patate ben scolate e intiepidite. Mescolate il tutto. Fate scaldare l’olio in una padella che abbia un diametro di circa 24-26 cm, una volta che l’olio sarà caldo versate il composto, lasciate cuocere la frittata con le patate per 10-15 minuti a fuoco medio coprendola con un coperchio. Ondeggiate la padella  di tanto in tanto, quando la frittata si stacca dal fondo è pronta per essere girata, fate questa operazione cautamente aiutandovi con il coperchio. Fate cuocere per 10-15 minuti anche dall’altro lato, ma questa volta senza coperchio. Una volta che la frittata con le patate sarà cotta, servitela su un piatto da portata. La frittata con le patate sarà ottima mangiata sia calda che fredda.

IMG_1400_edited-1Infine prepariamo una paella. Ce ne sono di diversi tipi, io preferisco quella di pesce (de marisco) e vi propongo sotto la ricetta. E’ abbastanza complessa.

INGREDIENTI

Riso arborio 400 gr, Cozze 500 gr, Calamari 500 gr,  Pomodori passata 200 ml, Scampi 4, Gamberi gamberoni 8, 1 grossa cipolla, due spicchi d’aglio, 8 cucchiai di olio extravergine di oliva, 2 bustine di zafferano, 1 cucchiaio di paprika dolce, ½ cucchiaino di peperoncino in polvere, 1,2 litri di fumetto di pesce disidratato

PREPARAZIONE

Preparate il fumetto di pesce e tenetelo in caldo. Pulite gli scampi e apriteli con l’aiuto di un paio di forbici partendo dalla coda con un taglio che arrivi fino all’inizio della testa; fate dischiudere le cozze in una pentola  e copritele con un coperchio in modo che rilascino il loro liquido. Versate l’intera quantità di olio nella paella e scaldatelo a fuoco medio, aggiungete gli scampi e i gamberoni e fateli dorare un paio di minuti per lato; toglieteli con delle pinze e teneteli al caldo su un piatto, tagliate grossolanamente la cipolla e gli spicchi di aglio e metteteli nel mixer , tritate finemente e fate imbiondire il trito nella paella per almeno 5 minuti a fuoco dolce, così che non bruci; aggiungete i calamari tagliati ad anelli e fateli cuocere per 5-10 minuti (il tempo varia a seconda della grandezza). Trascorso questo tempo, versate la passata di pomodoro e le spezie; mescolate con un cucchiaio  e lasciate sobbollire un paio di minuti. Intanto versate le cozze in un colino così da filtrare il liquido e tenetele da parte al caldo. Ora aggiungete il liquido: avrete pesato il liquido delle cozze, togliete dal totale del fumetto lo stesso peso del liquido delle cozze e sostituitelo con quest’ultimo in modo da ottenere sempre la stessa proporzione di liquido totale per la cottura del riso, ovvero 1,2l. Versate anche il fumetto di pesce  e portate il tutto a leggero bollore, assaggiate e regolate di sale se necessario, quindi  unitevi il riso spargendolo bene per tutto il tegame, aiutandovi eventualmente con il cucchiaio di legno; da ora in poi non dovrete più mescolare il riso, che dovrà cuocere per assorbimento del liquido. Mantenete il fuoco vivace per i primi 7-8 minuti, poi abbassate la fiamma e proseguite la cottura a fuoco medio per altri 10 minuti. A 5 minuti dalla fine cottura unite i gamberoni  e gli scampi , disponendoli già con gusto nel tegame. Non mescolate il riso. Quando il riso sarà cotto, unite anche le cozze  che avete fatto dischiudere in precedenza; a piacere potete tenerne qualcuna con il suo guscio da usare come decorazione. Lasciate riposare il riso un paio di minuti, così che con la sua umidità e il suo calore anche quello sulla base della paella si stacchi bene. Servite la paella nel suo tegame.

Infine pensiamo al dolce, ovviamente l’ideale sarebbe la crema catalana o anche i Churros serviti con cioccolata calda o infine la torta andalusa (vi posto sotto le ricette). Ma per il dolce vi consiglio di non essere troppo intransigenti e di buttarvi su quello che vi piace. In ogni caso per rimanere fedeli al tema vi posto tre ricette.

Crema-catalana-de-huevo2– CREMA CATALANA

Ingredienti: 120 gr. di zucchero 30 gr. di maizena 500 ml. di latte 1 gr. di limone scorza1 gr. di vaniglia baccello cannella 4 tuorli d’uovo

Preparazione: Sciogliete la maizena con un po’ di latte. Versate il latte avanzato in una casseruola e aggiungete metà dello zucchero. Aromatizzate il latte con un po’ di cannella in polvere. Aggiungete una stecca di vaniglia togliendo con un coltello le bacche dall’interno. Grattate la buccia di un limone nel latte e portatelo ad ebollizione. Aggiungete lo zucchero ai 4 tuorli d’uovo e lavorare bene con una frusta. Aggiungete la maizena sciolta al composto. Filtrate il latte aromatizzato e versatelo a filo ancora bollente nel composto di uova e zucchero, poi mettetelo sul fuoco in una casseruola e portate ad ebollizione fino a che non si ottiene una crema densa. Versate la crema in delle ciotoline apposite e far raffreddare in frigo. Spolverate con zucchero di canna. Caramellate lo zucchero con una fiamma da chef fino ad ottenere una crosta di zucchero caramellato.

foodanddrink_churros– CHURROS:

Ingredienti: 200 ml di acqua, 120g di burro, 135g di farina, un pizzico di sale, 2 uova intere, 100g di zucchero, olio di semi. Per cospargere: 1 cucchiaio di cannella in polvere. 3-4 cucchiai di zucchero.

Preparazione: accendete il fuoco e scaldate l’acqua, aggiungete lo zucchero e fatelo sciogliere, aggiungete iun pizzico di sale e unite il burro.  Una volta che il burro si sarà sciolto aggiungete la farina, rimestate continuamente il composto per fare in modo che non si formino grumi . Lasciate cuocere sul fornello fino a che sul fondo della pentola non si sarà formata una patina bianca . A quel punto spegnete il fuoco e lasciate intiepidire il composto all’interno della pentola stessa. Quando si sarà raffreddato trasferitelo in una planetaria dotata di gancio per impastare  e inserite le uova (che dovranno essere a temperatura ambiente) (9).Incorporate un uovo, fatelo assorbire all’impasto  e poi aggiungete l’altro. Quando avrete ottenuto una pasta lucida e morbida allora sarà pronta e potrete trasferire la massa in una sac-a-poche dotata di bocchetta a stella di media grandezza. In un pentolino dai bordi alti fate scaldare l’olio portandolo a una temperatura di 170 gradi circa. Quando l’olio sarà caldo formate con l’aiuto di una sac-a-poche spremete l’impasto direttamente nel pentolino così da formare dei bastoncini della lunghezza di 10 cm circa, tagliando l’estremità con la punta di un coltellino  intinto nell’olio (così l’impasto non rimarrà attaccato alla lama). Fate cuocere i churros 2-3 minuti rigirandoli per fare in modo che si dorino perfettamente . Una volta pronti scolateli e fate assorbire l’olio su un foglio di carta assorbente. Quindi preparate una ciotola unendo 3 o 4 cucchiai di zucchero e la cannella e ricoprite ogni churros. Ecco ora i vostri churros sono pronti per essere gustati, saranno ancora più buoni se mangiati tiepidi e serviti con cioccolata calda

– TORTA ANDALUSA:

Ingredienti:

Per la pasta: 1 tuorlo d’uovo, 60g di zucchero, 125g di burro, 2 cucchiai di acqua, 1 cucchiaino di arancia grattugiata; per la frutta cotta: 500g di mele, 75g di zucchero. Per la guarnizione: 2 arance, 3 cucchiai di albicocche, 1/2 di limone.

Preparazione: mescolate in una insalatiera il rosso di uovo, lo zucchero, la farina e il burro.  Lavorate a mano la pasta fino a che assuma un aspetto sabbioso. Aggiungete l’acqua e la buccia di arancia grattugiata, rendete la pasta omogenea e lasciatela riposare. Nel frattempo far cuocere le mele con lo zucchero fino ad ottenere un insieme compatto. Stendete la pasta in una teglia e mettere al forno per 10 minuti circa. A questo punto aggiungete la frutta cotta sulla pasta e rimettere al forno per 10/15 minuti, fino a che la pasta e la frutta siano dorate. Lasciate intiepidire, sbucciate le arance, tagliate in sottili dischetti e disporle sulla torta. Far bollire per qualche minuto la marmellata di albicocche con il succo di limone e l’acqua; quindi versare sulla torta.

Infine passiamo alle bevande. Non puo’ assolutamente mancare la sangria che vi consiglio di preparare, in grandi quantità perché avrà molto successo, qualche ora prima. Ecco la ricetta che in genere io seguo:

sangriaIngredienti: (dosi per 4 persone): 1 l. di vino rosso secco (tipo Cabernet, Merlot, Barbera, Chianti) , 40 ml. di rum, 40 g. di zucchero semolato, una stecca di cannella (mi raccomando non cannella macinata), una arancia, un limone, una mela, una pesca gialla, 4 chiodi di garofano

Preparazione: lavate e sbucciare la pesca e la mela, quindi tagliarne la polpa a cubetti e disporre quest’ultimi in una terrina; aggiungervi il rum, lo zucchero, mescolare bene fino a completo scioglimento di quest’ultimo e fare insaporire per un’ora. Lavate il limone e l’arancia, quindi sbucciate gli agrumi al vivo e tagliarli a fettine sottili. Versare il vino in una grande caraffa ed aggiungervi 4-5 fettine di arancia, 1-2 fettine di limone, la stecca di cannella e i chiodi di garofano; lasciate insaporire per un’ora. Trascorso questo tempo, eliminate le spezie e versare nella caraffa tutto il contenuto della terrina.Tenete la sangria in frigorifero per 3-4 ore, quindi servirla dopo aver messo nei bicchieri dei cubetti di ghiaccio.

Ora passiamo all’allestimento. Direi innanzitutto di puntare su colori caldi, quindi al bando i colori pastello piuttosto che il bianco. Nel caso teniate una cena al tavolo potete tenere il vostro tavolo di legno in bella vista magari usando delle tovagliette  all’americana(meglio se sono in raffia e quindi piu’ rustiche) e dei tovaglioli nei toni del rosso scuro, oppure un verdone o anche un color senape. Potete usare anche dei runners. I piatti non devono essere leziosi pertanto se non avete niente di rustico piuttosto usate quelli bianchi. Le terrine dove servirete le tapas dovrebbero essere di terracotta, in alternativa usate anche piatti di diversa fattura. Create un’ambiente conviviale! Al centro della tavola mettete molte candele e magari dei fiori tipo dei garofani nei toni del giallo e del rosso. Se amate le tovaglie potete usarne una sempre dai colori caldi abbinandoci sopra un runner magari arancione o rosso scuro.

Vi posto alcune foto:

mld106444_0311_a100813_garden_party_table_vert

Table setting once wed

sangria-and-tapas-party

Stessa cosa dicasi per il buffet. Andrebbe preparato seguendo le indicazioni di cui sopra ed ovviamente seguendo i suggerimenti riportati in questo articolo su come preparare un buffet.

Non fate mancare il Menu, meglio se scritto in Spagnolo (magari tra parentesi traducete in italiano il significato dei piatti e descrivetene una breve storia).

In casa non fate mancare molte candele che donano una calda atmosfera.

Buon divertimento!

Eva D’Angiola

Logo The WeddingEve
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
info@theweddingeve.it

Partecipazioni personalizzate e divertenti

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

In questi giorni mi sono imbattuta in un’idea davvero carina per sposi spiritosi e che vogliono personalizzare il loro matrimonio con un tocco di ironia.
Sono delle partecipazioni che rappresentano la caricatura degli sposi. Quella che ho io e che vi riporto sul blog è di colore argento ma credo che anche carta e carattere si possano personalizzare.

Peraltro mi hanno detto che l’artista in questione provvede anche ad intervenire al matrimonio ed a realizzare caricature della cerimonia, della festa e degli ospiti. Sicuramente qualcosa di diverso e particolare e poi perchè magari non inserire una di queste immagini, oltre che nella partecipazione, anche nei biglietti di ringraziamento? Da tenere in considerazione per distinguersi.

Per info potete contattare:

ZAMA DI MANGANO Snc

Via Alessandrini 6 – 20090 Trezzano Sul Naviglio (MI)

tel: 02 4451383

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Il cane al vostro matrimonio

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Il giorno del matrimonio ci si vuole attorniare dalle persone a noi piu’ care, quelle che vogliamo avere vicino il giorno piu’ importante… Ma se un legame speciale vi lega al vostro cane perchè non includerlo nella festa?

Ovviamente ci sono alcune considerazioni da fare: innanzitutto il contesto del matrimonio deve essere tale per cui il cane sia ben inserito. Quindi se puo’ andar bene una cascina o una villa con giardino sicuramente lo sarà meno un ristorante chiuso o un albergo. Bisogna anche considerare se il vostro amico sarà bene accetto nella struttura dove si svolgerà l’evento e sicuramente dovrà avere qualcuno che si curi di lui e con cui in ogni caso ha confidenza.

Potete anche dare un ruolo ben specifico al vostro animale che puo’ portare le fedi (oddio se non siete padroni dell’inteligentissimo Lessie fate in modo che ci sia un’accompagnatore) o semplicemente puo’ rimanere vicino a voi durante la cerimonia per poi partecipare alla festa. Magari qualche sposa lo porta direttamente all’altare mentre percorre la navata 🙂 Ma di questo dovete anticipatamente discuterne con chi vi ospita, ovvero l’officiante o il proprietario della location.

The WeddingEve - Wedding Planner MilanoIn ogni caso se non volete rischiare potete sempre rivolgervi ad un Wedding Dog Sitter che si occuperà di tutto: ovvero di conoscere il vostro cane, di toelettarlo e di fornire l’abito da cerimonia che per un’evento così importante non puo’ mancare. Poi si occupera’ di lui durante tutto lo svolgimento dell’evento.

Se invece volete occuparvene voi allora tenete a mente alcune regole quali appunto informare con largo anticipo gli operatori dell’evento e l’officiante.  Alcuni possono rifiutarsi di presiedere un matrimonio che include gli animali domestici.

Non lasciate mai il cane da solo. Pertanto se non avete una persona fidata, che conosca il vostro cane, pensate ad un dog sitter.

Anticipate gli eventuali problemi quali: dove farà i bisogni il nostro amico? Oppure se il collare del cane è adornato da fiori questi devono essere disposti in modo che non lo disturbino e che non vengano usati materiali tossici. Ovviamente durante il ricevimento, mentre pranzerete o cenerete, il vostro cane se non è abituato dovrà stare lontano in modo da non disturbare gli altri ospiti anche per non correre il rischio che qualcuno gli dia del cibo potenzialmente pericoloso (tipo il cioccolato, alcol o carne con ossicini piccoli).

Insomma potete condividere il vostro giorno piu’ bello anche con il vostro amico a quattro zampe, l’importante è seguire alcune accortezze in modo che la giornata sia speciale sia per voi che per lui.

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it

Segnalibro a forma di cuore

The WeddingEve - Wedding Planner MilanoEccomi con un’altra idea molto carina per San Valentino, ma non solo. Sono dei segnalibri che si possono realizzare anche per fare dei regalini in occasione di una festa, una ricorrenza o semplicemente perchè vi va…
Si tratta di Segnalibri a forma di cuore. Sono davvero molto semplici da realizzare.
Procedimento:
Prendete due cartoncini molto resistenti, uno a tinta unita e uno con un motivo decorativo. Potete anche incollare un foglio di carta decorata sul cartoncino.
Su un foglio di carta  comune create un cuore di circa 4 cm ed uno un po’ piu’ grande di circa 6 cm. Tagliateli ed usateli come stencil per creare sul cartoncino rigido a tinta unita il cuore piu’ grande e su quello decorato uno piu’ piccolo. Ritagliateli con una taglierina e incollate con colla stick quello piu’ piccolo al centro di quello piu’ grande e lasciare asciugate per bene.
Con l’aiuto di un taglierino separate i due cuori di cartone fino a metà. Ed ecco il fermalibro The WeddingEve - Wedding Planner Milanofinito. Buon lavoro!
Eva D’Angiola
The WeddingEve – Wedding Planner Milano
Scrivimi: info@theweddingeve.it

Bustine da the con cuore

Torniamo a varie idee per San Valentino. Per stupire l’amato/a non si deve necessariamente spendere un capitale e con un po’ di fantasia e di tempo si possono realizzare delle cosine carine.

The WeddingEve - Wedding Planner MilanoCosa ne dite di bustine da the personalizzate? Magari per preparare la colazione proprio a San Valentino.

Quindi armatevi di cartoncino rosso, un pennarellino con colore metallico (meglio argento), una sagoma a forma cuore (ve ne posto una), una pinzatrice.

Con l’aiuto della sagoma disegnate due cuori sul cartoncino e tagliateli. Con il pennarellino scrivete un breve messaggio su uno dei due cuori. Quindi rimuovete dalla bustina da te l’etichetta che trovate pinzata all’altro capo del filo. Ora dovete apporre i due cuori sull’estremità del filo, uno contro l’altro in modo da avere la scritta visibile, e incollateli insieme con nastro biadesivo o una cucitrice. Et voilà, il gioco è fatto… Poi preparate un vassoio e servite la colazione, magari a letto. Poi vi postero’ delle idee per preparare una colazione per stupire…

😉

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it

Temi per il matrimonio: romantico pizzo

Si sta avvicinando il periodo dei matrimoni e, sono sicura, molte staranno cercando freneticamente idee per il proprio matrimonio. Questo post lo dedico alle “romantiche” e cosa c’è di piu’ romantico e retro’ del pizzo? Eccovi qualche idea:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: michelle made me

Cominciamo con un po’ di ghirlande. Questi cuori li ho trovati sul sito “Michelle made me” e sono molto semplici da fare. Si tratta di cuori fatti in pizzo e servono: forbici, pizzo, una tagliapasta per biscotti a forma di cuore, della colla vinilica, un pennello, ago e filo, coltellino affilato. Con il pennello stendete un buon strato di colla sul bordo esterno del taglia pasta. Coprite il tagliapasta con il pizzo fino a fare incontrare i due lembi. Passare con il pennello ancora della colla sul pizzo e lasciare asciugare. Poi con un coltellino molto affilato aiutatevi a tirare fuori la forma di pizzo dal taglia pasta. E’ probabile che dopo con le mani dovrete ridare un po’ la forma del cuore, ma non è difficile. Dopo averne creati un po’ potete usare un filo per creare una ghirlanda.

Continuiamo con altre immagini di ghirlande:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credit: Martha Stewart

The WeddingEve - Wedding Planner Milano
credits: flickr
The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credit: etsy

Le partecipazioni…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Poi ci sono i segnaposto:

per fare questi bisogna piegare due centrini tondi dal diametro di circa 5 cm a metà. Bisogna poi incollare le due metà superiori dei due centrini al cartoncino in modo che resti in piedi, come in figura:

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

lace_placecards

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: theweddingofmydreams.co.uk

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

credits: theweddingofmydreams.co.uk

O il tableau de mariage

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Portacandele

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Centrotavola

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Parliamo di Wedding Cake

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

…concludiamo con gli omaggi per gli ospiti…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Ora non avete piu’ scuse. Se vorrete organizzare il vostro matrimonio con il tema del pizzo le ispirazioni non vi mancano!

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it

Pop corn caramellati

Sempre in tema di carnevale mi va di postare un po’ di cosine. Che ne dite di pop corn caramellati?? Sono golosi, portano allegria e The WeddingEve - Wedding Planner Milanoopportunamente confezionati possono essere un modo per far divertire sia gli amici che i bambini.

Vi riporto una ricetta originale:

Ingredienti

  • 1 tazza di zucchero di canna
  • 1/2 tazza di  sciroppo di mais
  • 1/3 tazza di burro
  • 1 cucchiaio di melassa
  • 1 cucchiaino e 1/2 di di estratto di vaniglia
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 12 tazze popcorn (senza ne sale ne grasso)
  • carta da forno

Procedimento

Preriscaldate il forno a 125 °.
Rivestire una teglia grande con della carta da forno imburrata.
Unite lo zucchero, lo sciroppo di mais, il burro e la melassa in una casseruola media e portate ad ebollizione a fuoco medio. Cuocete per 5 minuti, mescolando. Togliete dal fuoco la casseruola, mantecate con la vaniglia, il bicarbonato e il sale. Mettete il Popcorn  in una ciotola capiente, versate il composto di zucchero su popcorn in modo omogeneo mescolando continuamente.
The WeddingEve - Wedding Planner MilanoStendete la miscela di popcorn nella teglia  che avete precedentemente preparato. Cuocete in forno a 250 ° per 1 ora, mescolando ogni 15 minuti.

Togliete dal forno e mescolate per rompere eventuali grumi di grandi dimensioni. Lasciate raffreddare 15 minuti. Servite i popcorn caldi o a  temperatura ambiente.Nota: Conservare in un contenitore ermetico per un massimo di 1 settimana e lasciate che il popcorn al caramello si raffreddi completamente prima di dividerlo nei barattoli

I popcorn potete metterli in coni colorati, come rappresentato nella figura accanto o in allegre buste trasparenti con nastri colorati; potete regalarli o potete condirci il gelato. La dolcezza e la croccantezza non vi deluderanno  😉

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it

 

Idee per San Valentino

The WeddingEve - Wedding Planner MilanoManca poco per S. Valentino ed è meglio non farsi trovare impreparati.

Allora scopriamo qualche idea per rendere speciale questo giorno ma non banale 🙂

Molte coppiette escono a cena fuori ma il rischio è sempre quello di pagare cifre esagerate e trovarsi in ristoranti popolati da altre coppiette così che la sera sia un po’ meno esclusiva. Ovviamente per chi ha bambini uscire fuori da soli è sicuramente qualcosa di diverso ma per chi non ha prole o per chi puo’ farla accudire da qualche nonna perchè non pensare di organizzare una cenetta in casa? Non ci vuole molto ed i piatti non devono essere molto elaborati… E’ l’atmosfera la vera protagonista della serata. Quindi la mise è place dovrà essere curatissima, si a candele, piatti del servizio “buono”, sottopiatti, bicchieri di cristallo. Un buon vino magari servito nel decanter. Anche dei fiori aiuteranno a donare la giusta atmosfera ma le candele non devono mancare..

Per il menu io suggerisco un buon antipasto ed un secondo. Un dolce, magari al cucchiaio, concluderanno in modo perfetto la serata. Non bisogna essere troppo appesantiti per il dopocena 😉 L’importante è curare l’impiattamento e, perchè no, mettere ad ogni posto un piccolo menu scritto da voi, in bella grafia… Adornato magari con qualche frase ad effetto. Non lesinate in romanticismo almeno in questa serata.

Vi posto alcune foto di mise en place adatte all’occasione:

The WeddingEve - Wedding Planner MIlano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Fantastica questa idea di un runner personalizzato. Magari con delle frasi a voi care, oppure dei versi di poesie o, perchè no, di canzoni che amate. Anche nel portatovagliolo si puo’ pensare di fare lo stesso.

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Un po’ leziosa questa tavola, ma puo’ piacere…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

E che ne pensate di queste altre idee?

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Un romantico bagno… (mi raccomando i petali)

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

O se non potete vedervi per cena una romantica colazione…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Un regalo ed un messaggio romantico vicino al letto. Siamo anche in periodo di tulipani e magari possiamo abbinarli ad allegri marshmallow

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Queste fragole sono belle e golose intinte nel cioccolato bianco o fondente e decorate con degli zuccherini…

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Se volete festeggiare insieme a tutta la famiglia potete pensare ad una tavola decorata con un grande cuore fatto di tanti piccoli vasetti con fiori colorati… Da tener presente, a mio avviso, anche per altre occasioni.

In ultimo parliamo del regalo. La sorpresa a parer mio è fondamentale ed è importante che il regalo sia “pensato”. Certo, potete regalare quel particolare oggetto che la vostra metà ha addocchiato da tempo oppure regalarvi qualche esperienza… In una spa, un castello, un agriturismo… Io amo regalare viaggi. Non ci vuole molto per stupire, basta trovare ed acquistare qualche volo low cost (magari per il ponte del 25 aprile o qualsiasi altro week end per il quale siete sicuri di poter partire insieme) e poi comprare la guida turistica della destinazione. Et voilà: con un cartoncino create un porta biglietti (vi posto sotto alcune idee) che inserirete nel libro. Poi create una bellissima confezione regalo per il libro ed infine lo donate all’amato/a. Ci metterà un po’ a capire, dopo averlo scartato, che non si tratta semplicemente di una guida di viaggio bensì del viaggio stesso.

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Inoltre tra gli oggetti personalizzabili ho trovato le cover per I-phone… Cosa ne dite di impreziosirne una con una vostra foto?

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Cover Iphone personalizzate. Source: Vistaprint.it

Cosa ne dite di una bottiglia di vino personalizzata che possa scandire le date del vostro amore? Le trovate su Personal Wine

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Altri regali potrebbero essere delle particolari “promesse”. Una volta regalai un carnet (fatto da me al computer) con 10 massaggi, ovviamente fatti da me. Furono davvero molto apprezzati 😉 Ma potete regalare altre eperienze come andare in un particolare luogo, o fare quella particolare attività… Cose che fanno parte di voi insomma.

Qui di seguito ripropongo gli m&m’s personalizzati che fanno sempre scena e che trovate  Qui

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

Poi girando ho trovato questo sito Personal Gift dove potrete trovare molte cose personalizzate.

Pensavo anche ad un quadro ricavato da una foto a cui tenete particolarmente. Ci sono molti siti che se ne occupano online:

http://www.fotoregali.com

http://www.mistercupido.com

http://www.crearti.eu

Insomma con la fantasia potete spaziare parecchio… Non fatevi trovare impreparati!

Eva D’Angiola

The WeddingEve – Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it

Trash the Dress

Ne ho sentito parlare per la prima volta da un fotografo molto famoso che opera principalmente a Milano ma che ha sedi sparse in tutta Italia.

The WeddingEve - Wedding Planner Milano

photo credit: Bobbi and Mike Photography

Ovviamente questa pratica nasce negli USA, patria delle “stranezze”. In altre parole gli sposi, qualche giorno dopo il matrimonio, indossano nuovamente i vestiti della cerimonia e fanno un altro servizio fotografico dove lo scopo principale è fare alcune attività senza riguardi per il favoloso abito da sposa che magari sognavamo fin da piccole.

The WeddingEve - Wedding Planner MilanoEd allora vai di tuffi in piscina, al mare, cavalcate, giochi con i colori, passeggiate nei luoghi piu’ strani (magari vecchi edifici industriali abbandonati), tutto senza il minimo riguardo verso il vestito che a fine giornata si troverà sicuramente in condizioni che non ne permetteranno il riutilizzo.

L’obbiettivo è ovviamente avere un servizio fotografico fuori dai canoni. Perchè se durante la cerimonia e la festa, per quanto belle, avremmo comunque foto piu’ statiche e convenzionali durante questi servizi si puo’ osare di tutto. Nella filosofia americana del resto si insinua il pensiero, forse scaramantico, che dopo aver finalmente celebrato il matrimonio il vestito comunque non verrà piu’ riutilizzato.

Trash the Dress dovrebbe essere nato negli USA circa una decina di anni fa’. Chi sostiene a Las Vegas chi invece a Hollywood quando Meg Cummings durante un tramonto spettacoloso corse in mare con il suo abito da sposa dopo che la cerimonia fu’ bruscamente interrotta.

In ogni caso so che anche in Italia alcuni fotografi fanno questo tipi di servizi… Sempre che abbiate il coraggio poi di buttare il vostro abito ma, diciamoci la verità, poi rimarranno delle foto che ci accompagneranno sempre nei nostri ricordi 😉

Eva D’Angiola

The WeddingEve -Wedding Planner Milano

Scrivimi: info@theweddingeve.it